Scrub viso: indispensabile nella routine di bellezza

Scrub viso: indispensabile nella routine di bellezza

Creme, sieri e lozioni sono le soluzioni più utilizzate dalle donne per mantenere intatta la bellezza e per prendersi cura di se stesse quotidianamente. Tuttavia, questi metodi devono essere preceduti da un’accurata preparazione della pelle, affinché i trattamenti siano davvero efficaci

Lo scrub, infatti, è un passaggio importante se non indispensabile per la pulizia della pelle e del viso: il termine letteralmente significa “sfregare” e fa riferimento alla procedura che permette l’eliminazione delle cellule morte in superficie. 

Ne consegue, al termine del trattamento, la rivelazione di uno strato di pelle nuova, pronta per essere idratata da sieri e creme specifiche. 

 

Fai da te: scrub 100% naturale

Lo scrub non è altro che una tipologia di esfoliazione manuale resa possibile dalla sua composizione ruvida che aiuta lo “sfregamento” ed il conseguente rinnovo cellulare

Una buona abitudine che può essere anche 100% naturale grazie all’approccio al Fai da Te: con pochissimi ingredienti, infatti, è facile ed economico realizzare lo scrub perfetto! 

Uno dei più semplici da preparare è lo scrub allo zucchero e yogurt. Per la realizzazione è sufficiente un cucchiaio di yogurt e uno di zucchero da miscelare insieme e poi applicare massaggiando direttamente su viso e collo. 

Una profumata alternativa è lo scrub a base di argilla e fiocchi d’avena, entrambi frullati e successivamente uniti al miele: due cucchiai abbondati di fiocchi d’avena, uno di argilla ed infine un cucchiaino di miele. 

Come si potrà ben notare, la componente ruvida è indispensabile per la realizzazione di uno scrub ed è sostituibile con moltissimi altri ingredienti: libero spazio alla fantasia!

 

Scrub: regole generali

Lo scrub, soprattutto se naturale, è privo di controindicazioni, ma è bene seguire qualche regola generale

Il momento migliore della giornata per il trattamento è la sera prima di andare a dormire, principalmente perché è importante non truccarsi; la pelle nuova, infatti, sarà, sul momento, molto più sensibile

L’applicazione ed il successivo massaggio devono essere compiuti delicatamente e con movimenti circolari dal basso verso l’alto per circa trenta secondi.

A fine trattamento è bene risciacquare con acqua tiepida e applicare creme idratanti: consigliati sono i gel all’aloe o creme alla calendula per calmare gli eventuali rossori.

È importante eseguire lo scrub in modo regolare, circa una o due volte alla settimana, senza esagerare: un’eccessiva esfoliazione, infatti, potrebbe portare ad una perdita dell’equilibrio cutaneo.

Agnese Pirazzi