Preparare la pelle all’abbronzatura evitando i danni del sole

Preparare la pelle all'abbronzatura evitando i danni del sole

Preparare la pelle all’abbronzatura evitando i danni del sole

Preparare la pelle al sole non significa fare tante sedute con lampade abbronzanti a raggi UV che, un tempo, promettevano abbronzatura caraibica in 10 minuti attivando la melanina.

I danni delle lampade abbronzanti

Si è scoperto che i fortissimi raggi UV sono stati spesso causa di processi di foto invecchiamento irreversibile, macchie cutanee, addirittura piaghe.

Nelle zone danneggiate da scottature, inoltre, è più facile che si formino nel tempo melanomi.

Fortunatamente l’informazione e le leggi restrittive hanno diminuito l’uso di lampade abbronzanti al punto che, oggi, queste apparecchiature sono quasi sparite.

Siamo più consapevoli della pericolosità degli ultravioletti anche perché le malattie della pelle collegate ai raggi solari sono in grande aumento.

Non basta spalmarsi un solare con SPF alto

Ogni autunnocome estetista professionista, mi trovo di fronte a pelli letteralmente rovinate dal sole:  secchezza, macchie e discromie, tessuto appiattito che causa rughe e pelle che si devitalizza.

Dove sta l’errore?

Sta nel fatto che spalmiamo creme solari con fattori di protezione sempre più alti (SPF 50+, total+, eccetera), credendo sia sufficiente a proteggerci, e ci piazziamo sotto i raggi del sole nelle ore più calde per abbronzarci più in fretta.

Qui sta l’errore.

La pelle ha bisogno di tempo per produrre melanina e più la pelle è chiara più necessita di tempo. Se la aggrediamo con raggi fortissimi, senza l’adeguata preparazione, essa produce radicali liberi, infiammazione ed i famosi danni che causano il photo-aging, con tutto quel che ne consegue.

Vademecum per la bellezza: evitare danni senza rinunciare all’abbronzatura

Da qualche anno presso Salus House abbiamo messo a punto un piccolo vademecum per la bellezza della pelle, ideale per prepararsi alla stagione del sole.

Per preparare e rinforzare la pelle in modo globale bisogna agire dall’interno, aumentando gli alimenti ricchi di vitamine, soprattutto C, E e Betacarotene, facendo una vera e propria cura ricostituente della pelle con l’apporto di cosmetici adatti allo scopo.

Aiutarsi con l’alimentazione

Vediamo cosa si può fare nei vari momenti della giornata:

  • Al mattino va aggiunta una bella tazza di Tè Verde o Tè Bianco alla solita colazione. Questo garantirà un pieno di antiossidanti e potrebbe apportare beneficio anche alla linea. Questi due tipi di tè sono adatti ad essere consumati nell’arco della giornata perché sono particolarmente poveri di teina.
  • A metà mattino e metà pomeriggio, come spuntino, si consigliano frullati, centrifughe o macedonie di frutta e verdura di stagione, il più possibile fresche oppure yogurt naturale.
  • A pranzo e cena l’ideale è consumare legumi, in particolare quinoa, lenticchie particolarmente ricchi di proteine e adatti ai mesi estivi, latte e derivati, uova, carne bianca, merluzzo, salmone e pesce azzurro ricchi di omega 3 e betacarotene, accompagnati da verdura cruda e cotta. Frutta a guscio (frutta secca)come noci, nocciole, mandorle, noce brasiliana, pecan ricche di Vitamina E favoriscono la buona tenuta della pelle.

Ne basta una piccola quantità al giorno, con la colazione o come spuntino sfizioso, anche perché contengono parecchie calorie e quindi è bene non esagerare.

Preparare al meglio la pelle con i trattamenti professionali

I migliori risultati si ottengono con una sinergia di interventi.

L’ideale è quindi affiancare alle cure a casa qualche trattamento professionale eseguito da un’estetista di fiducia, che saprà preparare la vostra pelle con i prodotti più indicati.

Noi consigliamo di fare un trattamento a settimana per quattro settimane e il nostro protocollo di azione prevede:

Primo Trattamento: pulizia profonda e idratazione

  • Esfoliante enzimatico per liberare perfettamente lo strato corneo da cellule morte e impurità.
  • Crema acida e fiala idratante per ripristinare il corretto Ph e NMP fisiologico e favorire l’assorbimento dei cosmetici successivi.
  • Acido Ialuronico a basso peso molecolare liofilizzato sciolto in emulsione con Dioscorea (Dhea di origine vegetale).
  • Maschera-impacco profondamente idratante con massaggio fino ad assorbimento.

Secondo e terzo trattamento: azione illuminante con Vitamina C

  • detersione e scrub
  • Reidratazione e applicazione di fiala con Vitamina C liofilizzata in emulsione con olio di Argan Biologico.
  • Massaggio: crema nutriente e idratante con Thé verde Bio, Acido Ialuronico**, Burro di Karité**, Olio di ArGan BIO, Corallina officinalis** (** ingredienti eco-certificati)
  • Maschera con argille, mirtillo, calendula, oligoelementi.

Quarto trattamento: chiusura

Il quarto ed ultimo trattamento riprende quanto fatto nel primo, ma senza l’esfoliante enzimatico e con l’applicazione della fiala all’acido ialuronico liofilizzato LiftoHD con l’ausilio dellelettroporazione per ottenere un maggior grado di assorbimento.

I prodotti per la cura domiciliare

I prodotti per la cura domiciliare sono scelti in base alle caratteristiche della pelle:

  • crema illuminante alla Vitamina C + Acido Kojico, estratto di Mora e Liquirizia per le pelli spente e predisposte alle macchie.
  • Crema idratante alla Vitamina C + Acido Ialuronico + estratto di Aloe Barbadensis, polisaccaridi per le pelli secche e tendenti alla disidratazione.
  • Crema supernutriente-rimpolpante conVitamina C + collagene, Betaglucano per le pelli devitalizzate con rughe e rilassamento.
  • Crema fotoprotettivacon Mirtillo, Rusco, Centella Asiatica, Ippocastano, Calendula per le pelli delicate, sensibili con capillari fragili.

La pelle del viso risulterà più chiara e luminosa, il colorito più uniforme.

La leggera esfoliazione faciliterà l’abbronzatura così non sarà più necessario piazzarsi sotto il sole cocente per la tintarella. Da ciò ne ricaverà beneficio non solo la pelle, ma tutto l’organismo.

L’importanza fondamentale dell’alimentazione

L’alimentazione più sana e vitaminica di solito ha uno straordinario effetto anche sulla silhouette che appare più asciutta e tonica.

Frutta e verdura più ricche di vitamina C: agrumi, kiwi, ananas, fragole, ciliege, lattuga, radicchi, spinaci, broccoli, peperoni, pomodori, cavoli, cavolfiori, patate soprattutto novelle.

Frutta e verdura più ricche di Betacarotene: albicocche, meloni, carote, zucca, arance, anguria, pomodori, verdura a foglia verde come spinaci, bietole, crescione, cicoria, lattuga, verza, broccoli, peperoni soprattutto rossi e gialli.

Frutta e verdura contengono più o meno le stesse vitamine, purché siano fresche, non stiano troppo tempo nel frigorifero e vengano consumate crude o appena scottate, perché la vitamina C è molto delicata e facilmente si inattiva.

Per questo nei nostri trattamenti usiamo di preferenza fiale con principi attivi liofilizzati.

 

Ti è piaciuto l’articolo?

Visita la Vetrina

Logo Salus House