Perdere peso e dimagrire non sono la stessa cosa

Perdere peso e dimagrire non sono la stessa cosa

Informazioni distorte e false leggende hanno fatto sì che per molte persone esista un nesso tra sudore e il consumo di grassi corporei

Se fosse così, per assurdo, sarebbe sufficiente prendere il sole o entrare in sauna per fare in modo il corpo si modelli magicamente, senza alimentazione e allenamento.

Sudare è perdere acqua corporea e l’importanza di una buona idratazione è un dato di fatto sia in un contesto estetico, prestativo e salutare.

 Un’idratazione non buona può generare situazioni come cattiva digestione, gonfiore, ritenzione idrica, problemi intestinali, stipsi, pelle poco elastica o arida, irritabilità, stanchezza mentale e fisica.

 

Perdere peso e dimagrire: c’è differenza?

“Perdere peso” e “dimagrire” sono espressioni spesso usate come sinonimi, in realtà c’è una differenza sostanziale, non facile da esplicitare per i non addetti ai lavori.

La prima espressione ha una connotazione quantitativa (quanti chili ho perso), la seconda qualitativa (dei chili persi, quanto di muscolo? Quanto grasso? Quanta acqua?).

Moltissime persone conoscono talmente bene il loro peso che arrivano, in maniera ossessiva, a pesarsi più volte al giorno, con disperazione assoluta nel momento in cui vi è una variazione tra mattina e sera, peraltro fisiologica

 

Cos’è il sudore

Il sudore, formato da acqua ed elettroliti, è prodotto dalle ghiandole sudoripare disposte nello strato sottocutaneo. La sua funzione è di impedire l’aumento esagerato della temperatura corporea.

 

Disidratarsi non significa dimagrire

Molte persone, abbindolate da messaggi distorti date da aziende prive di scrupoli, sempre pronte a pensare prima al business che alla salute della gente, abbinano la perdita di liquidi a qualcosa di positivo. In realtà, il sudore, essendo acqua, ha un suo peso e, se ne produciamo tanto, si possono perdere anche due chili di peso di liquidi con pericolo per la salute.

Non si tratta di dimagrimento, ma di disidratazione!

L’attività fisica aiuta a eliminare le tossine, aumentando la circolazione del fluido linfatico e del sangue, ma queste non sono eliminate dal sudore, ma dai linfonodi e dai reni.

 

Consigli per i personal trainer

Tutti noi personal trainer abbiamo la possibilità di fornire gli strumenti necessari per la salute e l’estetica delle persone, ma riguardo a come fare sta alla intelligenza e alla consapevolezza di ognuno.

Se non si è sicuri di qualcosa, il mio consiglio è di informarsi sempre e non rischiare mai la salute dei clienti.

 

Consigli per chi si rivolge ad un personal trainer

Allo stesso modo, chi si rivolge ad un personal trainer non deve dare tutto per scontato, ma informarsi in prima persona.  

Va chiesto in continuazione il motivo di un determinato consiglio o di un esercizio e se chi si ha di fronte perde la pazienza nel rispondere, allora è meglio lasciarlo perdere e rivolgersi altrove!

Curiosità ed attenzione sono fondamentali. D’altra parte, stare bene o stare male è una scelta personale, quindi…scegliete sempre con cura il vostro Personal Trainer.

Fabrizio Poletti

Ti è piaciuto l’articolo?

Visita la Vetrina