Filler o botulino? Questo è il problema

Filler o botulino? Questo è il problema

Filler o botulino? Spesso li si confonde ma sono due trattamenti molto diversi!


Cos’è il filler

Il filler è un gel perlopiù costituito da acido ialuronico, una sostanza che possiamo considerare naturale in quanto presente in forma simile nel nostro organismo.

 

Esistono tanti filler

Di filler a base di acido ialuronico ce ne sono di diversi tipi:

  • quelli con molecole libere, che avendo appunto molecole in grado di distribuirsi nel tessuto hanno una funzione più di biorivitalizzante e non di filler;
  • quelli con molecole cross linkate, cioè legate tra di loro, in grado di formare un gel più o meno denso che permette di riempire le aree di svuotamento e le rughe statiche, cioè non dovute alla contrazione di un muscolo.

 

Quali rughe si trattano con il filler

Le principali rughe che si trattano con il filler sono quelle dell’area Inferiore del viso, cioè quella compresa tra il naso e il mento, gli zigomi e ovviamente le labbra. I prodotti usati vengono scelti in base alla profondità dell’area da trattare, quindi si useranno prodotti più o meno densi per aree più o meno profonde.
Esistono anche filler che hanno una densità e una quantità di molecole cross linkate bassa, questi sono ideali per tutte le rughe superficiali. Sono molto interessanti e innovativi e consentono di avere ottimi risultati su rughe superficiali quali ad esempio il cosiddetto codice a barre oppure le rughe della guancia.

In alcuni casi, possono addirittura sostituire il botulino sulle rughe della fronte ed essere un’alternativa per coloro che non desiderano usare un prodotto che paralizzi troppo la muscolatura.


Come avviene il trattamento con il filler

Il filler viene somministrato applicando una crema anestetica sul viso mezz’ora prima del trattamento per non renderlo doloroso. Non ha particolari controindicazioni e raggiunge un risultato molto naturale, quando usato con gusto e in quantità proporzionata, con durata degli effetti mediamente di 5/6 mesi.

 

Cos’è il botulino

Il botulino, al contrario del filler, è una sostanza liquida che contiene all’interno una tossina molto diluita, la tossina botulinica. La sua azione non è quella di riempire, bensì di rilassare un muscolo: diminuisce la trasmissione nervosa, di conseguenza riduce la contrazione, di conseguenza distende il muscolo. 
È un farmaco ormai molto studiato e sperimentato per questo non va considerato pericoloso, nonostante il nome “tossina”. Se gestito secondo le indicazioni, i dati scientifici dimostrano che il botulino non crea alcun problema nell’organismo.

 

Quali rughe si trattano con il botulino

Viene usato per le rughe dinamiche, cioè quelle rughe che si formano per l’eccessiva contrazione di un muscolo. Principalmente si usa sulle rughe della fronte e quelle ai lati degli occhi, le cosiddette zampe di gallina.

 

Il trattamento non è doloroso e, se fatto con criterio, il risultato è naturale. Non ha particolari controindicazioni, la durata media è di circa 5 o 6 mesi ed è quindi consigliato ripeterlo 2 volte all’anno.

Roberto Nappi

in collaborazione con il

Dott. Gian Paolo Baruzzi