Come sbloccare il diaframma con il massaggio

Come sbloccare il diaframma con il massaggio

Come sbloccare il diaframma con il massaggio

C’è un muscolo poco conosciuto, ma che si sviluppa già in fase embrionale, dedicato a funzioni molto importanti, fra cui innanzitutto la respirazione: il diaframma toracico.

 

Le funzioni del diaframma

Esso assolve principalmente alla funzione respiratoria ma, data la sua collocazione, è strettamente legato anche alla digestione, all’eliminazione delle tossine, mobilità di cuore e polmoni, funzione posturale, flessibilità di costole e vertebre.

Il suo corretto funzionamento favorisce tutte le suddette funzioni, oltre ad altre di carattere emotivo.

Non a caso è detto anche muscolo della serenità, ed il suo colore è il verde e lo smeraldo.

Come sbloccare il diaframma con il massaggio

 

Il diaframma bloccato o mal funzionante

I neonati usano la respirazione diaframmatica, capacità che, con il tempo, viene persa.

La causa del blocco del diaframma o del suo cattivo funzionamento è addebitabile al moderno stile di vita disordinato e frenetico.

 

Come sbloccare il diaframma

Per evitare il blocco del diaframma, o comunque per permettere il suo corretto funzionamento, sarebbe sufficiente allenare la respirazione diaframmatica.

Quando questo risulta difficile a causa del sopraggiunto blocco, occorre eseguire alcune azioni di sblocco e allenamento.

Alcune tecniche respiratorie, per esempio usate nello yoga, hanno proprio lo scopo di allenare la respirazione diaframmatica; vi sono poi tecniche di automassaggio da eseguire due o tre volte al giorno, soprattutto quando ci si rende conto di avere difficoltà respiratorie.

 

Il massaggio per sbloccare il diaframma ed allenarlo

Il massaggio per sbloccare il diaframma consiste in una sinergia di tecniche e manipolazioni specifiche.

Il massaggio viene eseguito in posizione supina, con una pressione lieve sul torace partendo dal margine basso della struttura costale fino all’addome, con movimenti leggeri per facilitare l’ossigenazione dei tessuti più profondi.

Gli esercizi per mantenere allenato il diaframma consistono nell’alternare la respirazione addominale a quella toracica; il torace si rilassa e si contraggono i muscoli genitali.

 

Massaggio sempre ad opera di professionisti

Le suddette tecniche sono accompagnate da tecniche di respirazione specifiche che, soprattutto all’inizio, è bene far eseguire a personale qualificato.

Solo successivamente si può procedere all’automassaggio perché, non smetteremo mai di precisarlo, il massaggio è un’azione molto importante e, se eseguito male, può nuocere gravemente.

Presso la Residenza dei Limoni gli operatori specializzati si prenderanno cura di voi e vi insegneranno a prendervi cura della vostra salute!

 

La respirazione è vita

Una vita è definita dalla respirazione, si respira per la prima volta al momento della nascita e si chiude il ciclo della vita con l’ultima esalazione.

Si può valutare la natura essenziale della respirazione in base alla constatazione che è possibile vivere senza cibo per alcune settimane, senza bere per alcuni giorni, ma senza aria solo qualche minuto.

 

I danni derivanti dal diaframma bloccato

Sbloccare il diaframma è importante perché può essere la causa di diverse problematiche dannose per la nostra salute, ad esempio:
1) tensioni cervicali, mal di testa, formicolii, dolori al collo, cervicalgie, ernie cervicali;
2) colite, gastrite, ernia ietale, reflusso;
3) incontinenza, ciclo irregolare, problematiche all’apparato riproduttivo;
4) ernia dorsale e lombare, dolore alla schiena;
5) ansia, attacchi di panico, stress;
6) cellulite, ritenzione idrica;
7) difficoltà nel perdere peso.
Ora che hai capito quanto è importante una corretta respirazione, la nostra Beauty specialist Chiara vi aspetta per ritrovare energia e serenità.

Lavinia Giganti

Ti è piaciuto l’articolo?

Visita la Vetrina